previous arrow
next arrow
Slider

Lightales Photography Via Attilio Mori, 17

 

CRONOPIOS TEST

Cronopios è una danza luminosa di due astri che si animano a quattro mani, due teste ed un unico corpo.
Due creature che si compenetrano, si odorano, danzano, si fondono.
Un viaggio sensuale di serpenti sinuosi con un’anima musicale in un cosmo di stelle.
Una via lattea, una costellazione di occhi che si aprono e si chiudono.
Un andare e tornare, un prendere e lasciare, un perdere e trovare, un dondolare e toccare.
Cronopios ruba a Cortazàr il suo nome. Julio definisce le sue creazioni come disegni fuori dai margini, poesie senza rima. Creature verdi, acquose, idealiste e disordinate.
Si nutrono di suoni antichi, leggende e ombra d’alberi.
Si guardano, si ascoltano, si respirano in cerchio come dei Ciclopi.
I Cronopios hanno comportamenti di poeti, di asociali.
Perdono la testa quando s’innamorano, smettono di scrivere sulla carta e iniziano a scrivere poesie ovunque, persino nel firmamento.

 

ALESSANDRA MOSCA AMAPOLA

Eclettica e versatile, un’artista a tutto tondo che trova nell’arte la sua casa, il suo rifugio, il suo parco giochi.
Ha vissuto e continua a vivere mille esistenze attraverso i personaggi che interpreta, i video che crea, le collaborazioni con artisti da tutto il mondo.
Fotografi, pittori, scultori, scrittori, videomaker, musicisti, ecc. divengono le sue braccia, gambe, mani… ulteriori estensioni di un abbraccio corale creativo.

 

STEFANO TOMMASI

Stefano Tommasi è un fotografo freelance, un poeta dell’immagine.
Inizia il suo percorso di ricerca artistica nel 2006.Frequenta corsi di formazione tecnica a Milano e Firenze e segue la sua sperimentazione nell’ambito della fotografia concettuale.
Vincitore del secondo premio giuria popolare, al concorso nazionale “ Premio Cascella 2012 ”. Espone le sue opere in tutta Italia e, recentemente, in Francia.
É nel 2016, fotografo del progetto “ Haberowski”con Alessandro Haber. Partecipa, con l’opera “ Bla bla bla “, al concorso Magnum Photography Awards 2016, categoria arte. Con la medesima opera,vince il primo premio di “ In contemporanea Porcari 2016”.
Espone a Carmaux ( Francia ), il nuovo progetto “I sogni della mente”.
Viene inserito nell’archivio Italiano dell’autoritratto fotografico (MUSINF), assieme a nomi celebri della fotografia italiana.