Fontana Giardini di Piazza Eratostene

Riflessi

Riflessi è una scultura luminosa che gioca con l’acqua, lo specchio e sul loro potere di deformare l’immagine. Lea Brugnoli e Anna Torazza partono dalla definizione di anamorfosi (l’effetto di illusione ottica per cui un’immagine viene distorta e diventa riconoscibile solamente guardandola da una posizione precisa) e la declinano sulla figura della fontana – nello specifico, la fontana di Piazza Erastotene. Tra la fontana e l’installazione si instaura un dialogo immaginifico e liquido, in cui prendono vita una serie di scenari possibili e cangianti, in continuo movimento. Si alternano visioni ironiche di fontane impossibili fino a getti d‘acqua dove le immagini proiettate e le figure reali specchiate dei visitatori si fondono insieme. Solo mettendosi vicino alla scultura preesistente, e quindi in perfetta simbiosi con essa, si può assistere al gioco di anamorfosi.


Madre e figlia, Lea Brugnoli e Anna Torazza lavorano insieme in un processo di digitalizzazione dei giochi del precinema e illusioni ottiche.
Anna Torazza si occupa di animazioni, cortometraggi, giochi del precinema mostre e installazioni. Attraverso i progetti con le scuole, vince numerosi premi in nazionali e internazionali, ed è autrice del libro “IMMAGINinAZIONE – dagli effetti ottici al cartone animato”. Attualmente si occupa della gestione e programmazione del Cinema Elios di Carmagnola, Torino.
Lea Brugnoli lavora a Berlino e a Torino, occupandosi di progetti multidisciplinari dove l´interazione è elemento fondamentale, tra l’architettura e il cinema. Studia la tecnologia attraverso le immagini in movimento per installazioni e arti performative. Dal 2015 si sta specializzando nelle proiezioni.