La videoinstallazione “Teatri d’Italia” nasce in un periodo in cui lo spettacolo è fortemente in crisi, con l’ambizione di portare nelle strade gli spazi teatrali attualmente chiusi e non fruibili dal pubblico né dagli artisti. La sequenza di immagini di alcuni dei più importanti teatri d’Italia mostra spazi maestosi e di altissimo valore estetico, che il nostro Paese ha il pregio di poter vantare in una quantità ineguagliabile. L’ambiente è però sempre vuoto, in palcoscenico come in sala, così che alla celebrazione di questi luoghi d’arte si accompagna un senso di solitudine e malinconia, che descrive la sensazione di spreco e di abbandono che pervade il settore dello spettacolo quando non può vivere delle rappresentazioni artistiche che ne giustificano l’esistenza. La videoproiezione è incorniciata da un movimento di fasci di luce rossi, a richiamare e sottolineare la situazione di allarme in cui versa il settore culturale in questo periodo.

 

Il progetto “La vita prima e dopo” è stato creato sotto l’influenza della situazione attuale in Italia, e in tutto il mondo. La crisi globale generale che ha colpito tutti i paesi è diventata un momento di transizione dalla vita precedente alla vita futura. La situazione in cui le imprese crollano, le persone rimangono senza lavoro, il mondo regna uno stato di panico generale e caos, sicuramente rimarrà per sempre nella nostra memoria. E in ogni situazione, non importa quanto sia difficile, c’è sempre un’opportunità che può essere vista. E, nel nostro caso, questa opportunità è stata la trasformazione e la rivalutazione globale dei valori. Abbiamo iniziato a pensare di più alla famiglia, abbiamo iniziato ad apprezzare i nostri cari. Il nostro pianeta ha cominciato a purificarsi. E dopo aver attraversato questo periodo terribile della nostra vita, possiamo raggiungere un nuovo livello di coscienza, e recuperare i valori persi. Il progetto “La vita prima e dopo” è stato creato in modo che tutti possano fermarsi e vedere nuovi significati. Sentire il potere della cosa più importante nella vita: possiamo amare, possiamo creare qualcosa nuovo e migliorare se stessi ogni giorno. Questo progetto è dedicato alle nostre famiglie, ai nostri amici e ai nostri compagni. Questo progetto ha lo scopo di sentire che insieme siamo una forza! E ce la faremo!

La musica per il progetto è stata scelta da Edoardo Bedarida.

 

Olga Tuzova e Lorenzo Pagella, entrambi Lighting Designer con anni di esperienza alle spalle, sono rispettivamente l’ambasciatrice italiana di “Women in Lighting”, collettivo artistico che raccoglie le esperienze di lighting design al femminile da tutto il mondo, ed il fondatore di “Virtual Lighting”, attività nata per riunire i professionisti della progettazione e programmazione delle luci per lo spettacolo. Hanno iniziato recentemente a collaborare dedicandosi a diversi progetti: dalle installazioni per light festival al lighting design per gli eventi, fino alla consulenza progettuale per prodotti di illuminazione. Partecipano con entusiasmo all’iniziativa di RGB light festival 2020 con l’obiettivo di portare una luce artistica ed emozionale nelle vie e nelle piazze di Roma.