“Ogni tanto tocco le mie braccia, le mie gambe, il mio corpo per capire se sto sognando o sono sveglio. Guardarmi allo specchio non basta per rendermi conto della mia esistenza, anche perché ormai non vedo più il mio volto.

L’immagine riflessa non so a chi appartenga. Sono in un’ampolla di vetro, il mondo di prima è troppo distante, una barriera invisibile mi separa da lui.

Mi sembra di vivere la vita di qualche altra persona, vedendomi da fuori in una sequenza d’ immagini che scorrono lentamente: dove sono io.”

 

Simone Palma è un artista attivo nel campo della multimedialità in ambito teatrale e performativo. Le sue  opere sono state esposte in diversi festival, mentre in ambito teatrale/performativo collabora con diverse  
compagnie e artisti, tra cui Alessandro Pintus e Gerardo Greco, Marco Tullio Giordana, Motus, Teatro di Dioniso, Teatro dell’Opera, MP5 e Teho Teardo.  
Raffaele Settembre è un designer attivo in vari campi quali architettura, design, allestimenti e scenografie digitali ideando e realizzando spettacoli di teatro danza e teatro integrato. Tra gli ultimi lavori, la realizzazione dell’allestimento al museo Vittoriano dell’artista Dicò e la partecipazione al RGB Lightfest del 2018 e 2019.