Largo pedonale tra Via Gabrino Fondulo e Via del Pigneto – Roma

Alessandra Grieco e Livia Ribichini di Fulminate presentano, per la seconda edizione di RGB, Memoria geologica, un’opera che trae ispirazione dal Mito della caverna di Platone: un’indagine sulla natura stessa della realtà. L’opera, in parte sospesa, è realizzata con bottiglie di plastica recuperate. Lo spettatore è qui invitato a mettersi in discussione entrando nell’opera, esplorando l’interno e riconoscersi. L’installazione vuole indagare sul rapporto tra uomo e ambiente, in un confronto simbolico tra plastiche amorfe e bagliori cristallini.